CONTRO LA CHIAVE BULGARA: NUOVO CILINDRO EUROPEO DIERRE “NEW POWER”

FacebookCondividi

Ad oggi il fenomeno dello “scassinamento silenzioso” delle porte blindate a doppia mappa con l’ausilio della famigerata chiave bulgara è diventato un delicato problema di sicurezza, nonché di un investimento che finisce per diventare sprecato.
La questione della porta blindata che perde completamente la sua funzione in modo così semplice lascia sbriciolare ogni aspettativa di sicurezza per la propria abitazione.
Se ciò non bastasse a rendere ancora più serio il problema della protezione contro le intrusioni c’è la facilità di acquisto su diversi siti internet della chiave bulgara e delle precise istruzioni di utilizzo a cui ognuno di noi può accedere.

 

 

Alla luce di tutto ciò, vi lasciamo immaginare cosa vuol dire, a questo punto, chiudere la nostra porta blindata ogni volta che usciamo di casa, o peggio ancora quando vi soggiorniamo.

La delicatezza della situazione, causata dalla facilità d’uso e dalla semplicità di approvvigionamento della chiave bulgara, salta subito agli occhi; ed è per questo che, oggi, l’alternativa alla chiave doppia mappa è rappresentata dalla serratura a cilindro europeo. Chiusura presente sul mercato già da qualche anno, nata per soddisfare esigenze di marketing, ma anche per garantire margini di sicurezza superiori.
Molte sono le aziende di portoni blindati che si sono affacciate sul mercato, soprattutto nazionale, con prodotti più o meno da cantieristica corredati di cilindri europei che hanno, però, presentato subito il proprio tallone di Achille. Alla ribalta delle cronache sono, infatti, finiti svariati cilindri europei, che sono stati oggetto di rotture con strumenti da strappo, utilizzati con la massima disinvoltura.

 


Aziende come Dierre hanno apportato al proprio cilindro europeo delle innovazioni tecniche significative, non di meno marketing commerciale.

Ma come si può ben capire non basta dire di aver costruito bene la propria casa perchè si è utilizzato il cemento armato se questo poi è stato preparato con argille sabbiose e gabbie metalliche acciaiose e sottostimate nelle dimensioni e quantità.
Prodotti poco performanti oggi purtroppo ce ne sono a sufficienza.
La scelta di aziende come Dierre che abbracciano la strada prodotto di alta qualità per costruire il proprio prestigio ed il proprio marketing sono le sole aziende che offrono porte blindate con caratteristiche realmente rispondenti alle esigenze che devono soddisfare.

La Dierre porte blindate è oggi una delle pochissime aziende che offre il cilindro di alta sicurezza inserito all’interno di una serratura proprietaria protetta da una piastra al manganese in una struttura in lamiera di acciaio certificata in classe 3; a completare l’opera sono 14 punti di chiusura lungo tutto il perimetro della porta corazzata.

Lascia un commento